Il nostro metodo

L’esperienza sul campo maturata da Vitality è diventata un metodo di lavoro chiamato
Community to Community e che si basa sulle seguenti convinzioni:

Nella società contemporanea persone di cultura diversa vivono sempre maggiore difficoltà ad affermarsi a tutti i livelli (trovare un lavoro, progredire professionalmente, affittare casa, mettersi in proprio). Nella definizione cultura diversa rientrano sia i migranti che, in maniera crescente, altri soggetti portatori di idee, condizioni personali, stili di vita e valori non maggioritari perciò stigmatizzati. Vitality si allena costantemente a coglierne i segnali deboli ed a capirne le dinamiche.

Le situazioni di crisi, e gli eventi che l’hanno causata, possono condurre alla perdita di autostima esacerbata dalla mancanza di spazi di confronto. Vitality facilita relazioni dirette, formali e informali in cui elementi biografici possano essere valorizzati.

La chiave per il recupero dell’autostima è la capacitazione individuale, ovvero la scoperta del proprio sapere, saper fare e saper essere. Vitality attinge dal repertorio del coaching e del counselling per assemblare cassette degli attrezzi con cui costruire relazioni significative.

La capacitazione individuale restituisce piena dignità alla persona quando confluisce nel lavoro o nella creazione di impresa, eventi che producono una ricaduta decisiva sulla vita delle persone. Per incentivare il cammino dei destinatari verso il lavoro e l’autoimprenditorialità Vitality organizza delle comunità di pratica. Tali comunità animano sessioni di co-progettazione reali e digitali, momenti di condivisione creativa durante i quali le idee di molti partecipanti si fondono attorno ad un’istanza fornita da un soggetto destinatario.

Il metodo C2C di Vitality è uno strumento di innovazione sociale che verte a generare una molteplicità di spin off che diano risposte innovative ad istanze poste dai destinatari, dagli associati, dai volontari e dalle loro comunità. Tale modello è stato definito da Vitality sviluppo circolare.

*Icons provided by Stephanie Leeson from the Noun Project